Modigliani alla Reggia di Caserta, un incontro artisticamente unico

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Caserta – Sta avendo grande successo la mostra multimediale “Modigliani Opera”, allestita nella Reggia di Caserta, dal 4 Maggio al 31 Ottobre, sulla vita e le opere del pittore livornese.

La fondazione “Modigliani Opera”, infatti, non ha scelto a caso una mostra pittorica, in quanto, come dichiara nel suo sito, www.fondazioneamedeomodigliani.org:

Bruno-Cristillo-Fotografo
simplyweb2024-336
Bruno-Cristillo-Fotografo
previous arrow
next arrow

siamo convinti che la cultura è un bene imprescindibile e funzionale, oltre che coinvolgente e attrattivo. Partendo dalle nostre origini, dal nostro territorio, vogliamo arrivare ad un unico linguaggio Universale, arricchendo la nostra vita quotidiana. Il nostro interesse principale sono le idee, e i modi in cui l’umanità le ha trasformate in discipline. La Fondazione ha scelto l’arte come principale strumento di lavoro e di apprendimento: un territorio di pensiero libero dove racchiudere sia figure consolidate e imprescindibili sia figure emergenti “.

Il percorso ripercorre la vita e l’evoluzione pittorica del Modigliani (Livorno, 12 luglio 1884 – Parigi, 24 gennaio 1920) attraverso delle animazioni in 2D ed in 3D, in cui è possibile vedere, come dal vivo, i celebri ritratti ed i nudi dell’artista.

Un ritrattista italiano purtroppo morto all’età di 35, di tubercolosi, che sicuramente avrebbe dato ancora molto lustro alla pittura italiana nel mondo.

Quindi, per omaggiare un nostro connazionale, visitare la sua mostra è non solo un riconoscere la sua particolarità pittorica ma anche conoscere aspetti meno noti del suo modo di lavorare.