Dopo un litigio dà fuoco al portone di casa della sua ex fidanzata: arrestato

Castel Volturno (Caserta) – Prima l’accesa lite con la ex fidanzata, poi il gesto folle che ha messo nei guai il trentenne Alessandro C., arrestato dai carabinieri nella giornata di venerdì su ordine del gip del tribunale di Napoli Nord al termine di una breve indagine.

Il giovane è accusato di aver dato fuoco al portone d’ingresso dell’abitazione della sua ex fidanzata, residente a Castel Volturno. A mettere nei guai il trentenne è stata la denuncia della ragazza, che ha lamentato di essere stata aggredita già dopo il primo litigio. Dopo la discussione il trentenne sarebbe ritornato fuori casa della ragazza con una tanica di benzina e avrebbe poi cosparso il portone con il liquido infiammabile e appiccato il fuoco. Poche ore dopo il raid incendiario l’uomo è finito agli arresti domiciliari.