Presidio contro il Decreto Sicurezza, lunedì 26 novembre alla Prefettura di Caserta

Lunedì 26 novembre il Movimento braccianti e disoccupati “Arm in Arm” di Castel Volturno, Si Cobas di Napoli e Caserta, insieme al Laboratorio Politico Iskra Agro aversano terranno un presidio dinanzi la Prefettura di Caserta contro il Decreto Sicurezza di Salvini. Queste le motivazioni della nota stampa:

– Elimina il permesso per la protezione umanitaria, il principale canale di regolarizzazione dei richiedenti asilo. L’obbiettivo è far aumentare gli immigrati senza permesso, da consegnare agli sfruttatori del lavoro nero, e alle reti criminali non potendo lavorare in modo regolare!

– Raddoppia da 3 a 6 mesi il periodo massimo di detenzione nei CPR per l’identificazione e l’espulsione. Colpisce con la revoca del permesso di soggiorno e della cittadinanza gli immigrati accusati o condannati di reati.

Per ribadire alla Prefettura che vogliamo soluzioni su Castel Volturno per i seguenti punti:

– Combattere la disoccupazione dilagante e lo sfruttamento sul lavoro in campagna
– Garantire servizi pubblici di trasporto e sanità per tutti, italiani ed immigrati

Altre informazioni alla pagina facebook: https://www.facebook.com/labpollascintilla.agroaversano

Loading...