“Un sacco di salute”: Serra, Consorzio mela annurca e Coldiretti Caserta per i malati di cancro

“Un Sacco di Salute”, Angela Serra, Consorzio Melannurca IGP e Coldiretti Caserta insieme per il reparto di oncologia di Piedimonte Matese

“Un Sacco di Salute” è un messaggio di speranza e un augurio, oltre che l’ultima iniziativa dell’Associazione Angela Serra filiale di Caserta/Benevento che, grazie alla collaborazione con Coldiretti Caserta e il Consorzio Tutela Melannurca Campana IGP, ha lanciato una nuova iniziativa a sostegno dei malati oncologici.

Per raccogliere fondi da destinare al bonus assistenziale grazie al quale una psicologa sta affiancando, da quasi 4 anni ormai, il personale del reparto di Oncologia dell’Ospedale di Piedimonte Matese e per l’acquisto di parrucche per il reparto, la Onlus Casertana e Beneventana è pronta per lanciare “Un Sacco di Salute”.

Un sacchetto pieno di mele che sarà possibile acquistare contattando la Onlus Angela Serra che da ben 4 anni si occupa di raccolta fondi per la ricerca contro il cancro mettendo in piedi numerose iniziative nel ricordo di due giovani vite spezzate dal tumore, Tonia Iasimone e Valentino Ferrara.

E proprio Caserta e Benevento sono la patria di sua maestà la melannurca, eccellenza tutta campana che in questi ultimi tempi si è rivelata essere un toccasana per i malati oncologici.

Secondo uno studio, portato avanti dall’Istituto nazionale tumori Fondazione Pascale e il Dipartimento di Farmacia dell’Università di Napoli Federico, la melannurca è utile ad evitare la caduta dei capelli durante i cicli di chemioterapia.

E’ doveroso ringraziare, – ha dichiarato il chirurgo Maria Diana Fidanza, presidente della filiale Caserta/Benevento dell’Angela Serra – come prima cosa, Manuel Lombardi, presidente Coldiretti Caserta; Giuseppe Miselli, direttore Coldiretti Caserta e Giuseppe Giaccio, presidente del Consorzio Melannurca Campana IGP per aver accolto e supportato immediatamente il nostro desiderio pensato per questo Natale.

Il binomio cancro/mela annurca mai come in questo momento sta a cuore alla nostra Associazione e perciò l’idea di organizzare questa bellissima raccolta fondi che ci aiuterà a dare un messaggio di speranza ai malati oncologici e anche al nostro territorio, patria della mela annurca”.