Un tavolo tecnico contro la chiusura del Tribunale di Caserta, il Consiglio dell’Ordine partecipa ai lavori

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere si oppone con forza alla chiusura dell’articolazione di Caserta del Tribunale ed entra nel tavolo tecnico costituito ad hoc dal Comune di Caserta.

I rappresentanti dell’organo professionale hanno partecipato all’ultimo consiglio comunale con un consigliere delegato presente alla seduta della civica assise del capoluogo nella quale si è discussa la mozione dei consiglieri avvocati Giovanni Megna ed Antonello Fabrocile e con l’intervento del consigliere avvocato Roberto Desiderio sulla chiusura dell’articolazione territoriale di Caserta nel prossimo mese di settembre,  in attuazione del decreto legislativo 155/2012 sul nuovo assetto della geografia giudiziaria e successive integrazioni e proroghe.

Il consiglio comunale, in persona del Presidente avvocato Michele De Florio, ha approvato ad unanimità l’istituzione di un tavolo tecnico- istituzionale a cui parteciperà anche una rappresentanza del Coa finalizzato alla redazione di un documento ufficiale da presentare al Ministro della Giustizia con cui si chiede la sospensione di almeno un anno della chiusura dell’articolazione di via Graefer e la permanenza a Caserta di un presidio di legalità sul territorio necessario e quanto mai opportuno per il contrasto all’illegalità.

“Anche se si tratta dell’attuazione di un decreto legislativo e non sarà facile bloccarne gli effetti ed è doveroso riconoscere e ricordare la resistenza dell’intera avvocatura locale, in primis i membri del Coa del tempo, per evitare l’entrata in vigore del decreto – spiega il Presidente del COA, Carlo Grillo – e nonostante il tema sia stato già portato precedentemente all’attenzione della Presidente del Tribunale di SMCV, Dott.ssa Casella, tuttavia la nostra partecipazione al tavolo tecnico promosso dal Comune di Caserta è una importante occasione per portare le istanze dell’avvocatura locale che rappresentiamo sino ai vertici governativi, al fine di proporre alternative e soluzioni per la permanenza sul territorio di sedi che garantiscano tutela giuridica ai cittadini, come sezioni specializzate del Tribunale, uffici o sezioni dislocate del Tribunale o della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere”.

“Faremo sentire la voce di tutti i nostri iscritti nelle stanze della Politica”, conclude il Presidente Grillo.

Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere