Un’Estate da BelvedeRE inaugurata dagli Arteteca. E stasera va in scena la comicità di Vincenzo Salemme

Vincenzo Salemme

Monica Lima e Vincenzo Iuppariello, in arte “Arteteca“, ieri sera hanno inaugurato la IV stagione della rassegna cabarettistica casertana “Un’Estate da BelvedeRe” con un “live-show” improntato sul tema dell’amore, nel loro inconfondibile stile ironico e grottesco.

Nonostante il pubblico non fosse numerosissimo, a causa del rispetto delle norme anti-covid, gli Arteteca non si sono negati ad un contatto interattivo con gli spettatori, molti dei quali bambini, accaniti fans della coppia artistica, ponendo il tema dell’amore al centro
della loro performance.

Scoprendo così gli “altarini” segreti dei primi incontri, il primo appuntamento, il tempo trascorso insieme e la data del matrimonio delle coppie intervenute nel dialogo aperto, a riflettori accesi. Ciascuno degli “interrogati” si è presentato e si è certamente divertito a giocare con Monica ed Enzo.

La battuta brillante non è mancata per tutto lo spettacolo, con esilaranti riferimenti alla stranezza dei nomi, all’aspetto fisico ed all’età dei personaggi del pubblico presi a campione, come ad esempio la coppia Antonio e Biagina, sposati da circa quarant’anni, di cui lui sembrava (a detta di Enzo) il padre (!).

Arteteca a San Leucio
Un momento dello spettacolo degli Arteteca di ieri sera

Scherzando sulla nascita dei figli e la loro incapacità, da neonati, di dormire tutta la notte, a quanto i bambini siano vivaci, gli Arteteca non hanno perso l’occasione di fare poi riferimento al particolare momento sociale che stiamo vivendo, cioè il covid che ci condiziona non poco la vita e l’imminente e desiderato ritorno a scuola non tanto da parte dei bambini, quanto dei genitori!

Entrati nel cast di Made in Sud nel 2008, coppia professionale e di vita, nascono ufficialmente nel 2007 come duo comico napoletano, dopo due anni di esperienze in vari teatri di cabaret napoletani. Vincitori e finalisti dei premi italiani più ambiti nel mondo della comicità, sono protagonisti di divertenti gag dove si racconta un esilarante rapporto donna/uomo.

Il 17 Marzo del 2016 l’uscita del loro primo film “Vita cuore battito” nelle sale cinematografiche di tutta Italia, mentre il 15 dicembre 2016  è uscito nelle sale “Natale a Londra”, film targato FILMAURO.

Pochi indizi per incuriosire l’affezionatissimo pubblico di questi due artisti napoletani che, nel giro di qualche anno, hanno conquistato la scena comica nazionale con cinema, televisione e spettacoli dal vivo.

Risate, applausi e richiesta di bis hanno riportato l’allegria in una location davvero particolare, come il Cortile del Belvedere di S.Leucio, ridando speranza per un riavvìo non soltanto delle normali attività lavorative, ma soprattutto delle performances artistiche che da molti mesi ormai sono congelate, creando grandissime difficoltà agli operatori di questo settore.

Gli scketch degli Arteteca si sono susseguiti ripercorrendo i vari personaggi proposti negli anni: da Vita cuore battito, con il famoso “chatouche” di Monica e l’abbigliamento adolescenziale di Enzo, alle scene esilaranti del matrimonio e le foto con i parenti, al primo appuntamento dopo il contatto virtuale…

Molto social, Monica ed Enzo mantengono costantemente i contatti con i loro fans, attraverso post, video e, come è accaduto nel periodo del lockdown, con rielaborazione di favole per bambini in versione moderna: Cappuccetto Rosso, Cenerentola ed altre.

lo spettacolo di ieri sera si è articolato con giochi di luce, basi musicali adattate alle battute, nelle “gag” fintamente sbagliate, doppi sensi ed autoironia, come loro sono soliti fare, anche sulla loro famiglia, come per esempio il riferimento alla rottura del femore della mamma di Enzo che, in realtà, è accaduto veramente…

Insomma la ragazza che frequentava l’Università ed il venditore ambulante, conosciutisi per caso ad una scuola per cabarettisti, iniziano così una storia che poi diventerà vita affettiva e di coppia: partiti in quattro, gli altri due componenti lasciano il gruppo, mentre Monica ed Enzo provano a continuare e questa è stata una scommessa vinta, il successo!

Stasera, giovedì 3 settembre, “Un’Estate da BelvedeRE” propone “Napoletano? E famme ‘na pizza!“, un’esilarante commedia di Vincenzo Salemme.

Info Biglietti:  Tichetteria Via Gemito, 81 – Caserta
Tel. 0823353336  |  www.etes.it

L’ingresso a tutte  le sei serate costa solo 80 Euro 

QUESTI I PROSSIMI APPUNTAMENTI

3 settembre Vincenzo Salemme
9 settembre Francesco Procopio
10 settembre Peppe Iodice
11 settembre i Ditelo Voi 
13 settembre Biagio Izzo.