Caserta, Un’Estate da Belvedere: questa mattina al Comune la presentazione ufficiale del cartellone 2021

Un estate da belvedere

L’edizione 2021 di Un’estate da BelvedeRe è stata presentata questa mattina, con relativo cartellone, al Comune di Caserta, con l’intervento del sindaco Carlo Marino e degli assessori Emiliano Casale e Lucia Monaco e la presenza di Mssimo Vecchione, direttore artistico dell’evento.

Ancora una volta, in questa stagione di rilancio dell’economia e del turismo nell’uscita dall’emergenza sanitaria, il Reale Belvedere di San Leucio (Patrimonio dell’Umanità Unesco), sarà palcoscenico di musica e arti varie nelle date e secondo il programma definito dagli organizzatori.

L’appuntamento da non perdere della stagione estiva in Campania ritorna dopo l’annus horribilis appena trascorso a causa dell’emergenza Covid-19.

Massimo Vecchione ha creato una iniziativa che mette insieme la bellezza di un bene culturale come il Belvedere di San Leucio, insieme alla bellezza degli eventi“, ha detto il sindaco Carlo Marino.

La parola chiave dei prossimi anni è quella – ha continuato il sindaco – di un nuovo umanesimo culturale, questi eventi sono cultura che aiutano il pubblico a stare bene e a stare bene in un luogo bellissimo. Un nuovo umanesimo di eventi dunque, iniziative ed occasioni, e questo è un evento su cui possiamo anche costruire una nuova prospettiva di città.

Il cartellone si inserisce in una sfida molto più importante, quello del Belvedere di San Leucio insieme ad Un’estate da Re, tra Piazza di Borbone e la Reggia. Un’estate da Re è alla sua sesta edizione e quest’anno abbiamo ben tre eventi in piazza Carlo di Borbone.

In questa ottica, il Cartellone di Un’estate da Belvedere è davvero straordinario, abbiamo riscontro di tantissime persone che vogliono venire a Caserta anche da fuori, sapete cosa significa, un evento che crea non solo un’occasione di arte e cultura, ma un’economia per il nostro territorio, per i nostri alberghi, i nostri B&B ed il nostro food.

E poi avremo Settembre al Borgo, nei prossimi giorni ci sarà una ulteriore sorpresa per i giovani e per le fasce di utenza fragili, un’apertura anche ad altre fasce della città.

Il comune ha deciso di dare a tutti, anche a chi non ha possibilità di acquistare i biglietti, le persone fragili, gli invisibili, i disabili, di poter godere anche loro di momenti belli, i godere del Belvedere di San Leucio e quindi ci sarà un evento parallelo che durerà due mesi, ma ne paleranno poi l’assessore Monaco e l’assessore Casale.

La nostra sfida, partendo da questi eventi, è la voglia dell’amministrazione di condividere un percorso, praticamente una operazione sociale, la ripartenza parte dalla identità culturale di un territorio e quindi anche dai nostri artisti“.

Un’intera stagione di eventi dunque, da Luglio a Settembre, in una kermesse immaginata e realizzata per un pubblico trasversale e appassionato alla grande musica nazionale e internazionale e alla grande comicità.

E’ un cartellone di qualità – conferma l’assessore Emiliano Casale più ricco degli anni scorsi, un cartellone che va da luglio a settembre e che valorizza il monumento, ci mette in condizione di ripartire dagli spettacoli.

Il Comune è orgoglioso e ci auguriamo che questa rassegna possa essere istituzionalizzata perchè questo gruppo ha avuto il coraggio di muoversi in un momento difficile, ci hanno creduto quando altri non ci credevano. Che la Regione possa riconoscere questo coraggio, che questo evento di quest’anno possa essere un trampolino di lancio per loro e noi come amministrazione vogliamo sostenerli“.

Questo è un lavoro che parte da lontano e dura da almeno sette mesi – precisa Massimo Vecchione direttore artistico della manifestazione – un cartellone davvero ricchissimo, forse, posso dire con orgoglio, dopo l’Arena di Verona ci siamo noi. E’ un vanto. 

Abbiamo cercato di fare due cose importanti, il primo passo è quello di non mettere eventi nel fine settimana per non svuotare i ristoranti e le altre attività che hanno sofferto per il covid, è un piccolo pensiero per il territorio. Gli eventi sono tutti infrasettimanali. Il secondo punto è che il cartellone è vario, musica più giovane e musica per una certa fascia di età, ma si ride anche, e la parte comica del cartellone insieme a Peppe Iodice che è lo spettacolo comico dell’anno, è gia sold out.

Poi abbiamo Massimo Ranieiri e Gigi D’alessio, un altro orgoglio perchè sono artisti campani e abbiamo voluto tenerli con noi. Anche lo spettacolo di Massimo Ranieri si avvia già verso il sold out. Altro artista importante è Niccolo Fabi, poi abbiamo due progetti musicali nuovi che hanno tre date in Europa di cui una a Caserta, il mondo sta cambiando le discoteche non riescono ad aprire e quindi anche i DJ stanno facendo un altro tipo di musica più d’ascolto. E inoltre Gue Pequeno, un leader del suo genere“.

Infine una puntualizzazione: “Tengo a precisare che i biglietti si comprano – ha sottolineato Vecchione –  questa storia che regaliamo i biglietti all’amministrazione non è assolutamente vera, e se vedrete consiglieri e assessori agli eventi è perchè hanno comprato i biglietti. La ripartenza del territorio inizia anche da queste cose”.