Un’Estate da Re, atteso a Caserta Riccardo Muti con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini

Un'Estate da Re, atteso a Caserta Riccardo Muti con l'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini

Grande attesa e corsa agli ultimi biglietti per l’evento di punta della sesta edizione della rassegna internazionale “Un’Estate da Re” dal 6 luglio al 4 agosto al Palazzo Reale di Caserta.

Torna ad omaggiare la sua terra, dopo l’emozionante performance nel teatrino di corte della Reggia di Caserta lo scorso inverno, il M° Riccardo Muti con un concerto che si preannuncia emozionante sabato 10 luglio alle ore 21, alla guida della ‘sua’ Orchestra giovanile Luigi Cherubini. (Piazza Carlo di Borbone, Caserta – Biglietti dai 60 ai 30 euro su www.unestatedare.it).

Un raffinato programma musicale dedicato a Schubert, con l’Ouverture in do maggiore “in stile italiano” d591 per gli evidenti riferimenti a Rossini che nel periodo in cui fu composta trionfava a Vienna, e la sinfonia n. 9 in do maggiore “la grande” d944.

La Sinfonia n. 9 in do maggiore D 944, nota anche come “la grande” per distinguerla dalla sesta sinfonia, fu composta da Franz Schubert nel 1825 a Vienna ma l’orchestra della Gesellschaft der Musikfreunde rifiutò di eseguirla trovandola troppo difficile. L’autore a questo punto accantonò la partitura, che fu ritrovata nel 1838 da Schumann in una montagna di manoscritti accatastati in casa del fratello del compositore. La prima esecuzione, un evento memorabile nella storia della musica, avvenne a Lipsia, nel 1839, con Mendelssohn alla direzione della Gewandhaus.

Sabato sera si preannuncia quindi come un evento che richiamerà  pubblico di appassionati e tra loro anche un gruppo di giovanissimi che fanno parte del progetto della Regione Campania e Scabec, Canta Suona e Cammina, provenienti dai quartieri di Porta Capuana, Capodimonte e Torre del Greci.

A fare gli onori di casa e ad accogliere il Maestro ci sarà il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il sindaco Carlo Marino, il Direttore della Reggia Tiziana Maffei. 

Finanziata dalla Regione Campania, con la direzione artistica affidata al Maestro Antonio Marzullo, “Un’Estate da Re” vede anche quest’anno un’intensa collaborazione tra il Teatro di San Carlo di Napoli e il Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno. Organizzata e promossa dalla Scabec, società campana per la cultura e i beni culturali, la rassegna – nata da un progetto ideato e sostenuto dal Presidente Vincenzo De Luca nel 2016 per promuovere sia il monumento della Reggia che le realtà musicali campane – è oggi un appuntamento fisso dell’estate della musica lirica e sinfonica in Italia.

Prossimo appuntamento domenica 18 luglio nel teatro all’aperto dell’Aperia, all’interno del giardino inglese della Reggia di Caserta, con il direttore Jordi Bernacer, Gennaro Cardaropoli e l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli.

La manifestazione è realizzata in collaborazione con la direzione della Reggia, il MIC e con il Comune di Caserta.

Per tutte le info visitare il sito www.unestatedare.it