Un’Estate da Re a Caserta, dopo la voce unica della Netrebko alla Reggia arriva l’Ensemble dei Mnozil Brass

MNOZIL BRASS

Un’ apertura potente, con la voce unica di Anna Netrebko, che si conferma il soprano per eccellenza di questi anni e con il suo partner Yusif Eyvazov e  l’Orchestra filarmonica Verdi di Salerno diretta da un impeccabile Piergiorgio Morandi.

Un’estate da Re. La grande musica alla Reggia di Caserta non poteva iniziare meglio il 6 luglio, con una serata magica e  “vincerò” di “Nessun dorma” che è risuonato come un porta fortuna  anche alla seguitissima semifinale dell’Italia ai Campionati europei.

Secondo appuntamento giovedì 8 luglio alle ore 21 con i Mnozil Brass, l’ensemble celebre in tutto il mondo per combinare abilmente comicità e virtuosismo nei loro spettacoli, mettendo in scena un vero e proprio show in cui non mancano mai risate e colpi di scena. Nel nuovo live dal titolo “Phoenix” proveranno a rispondere ad alcune domande serie, che capita di farsi tutti nella vita, nella stessa maniera irriverente ma con un pizzico di saggezza in più. La formazione è composta da Thomas Gansch (tromba), Robert Rother (tromba), Roman Rindberger (tromba), Leonhard Paul (trombone e tromba basso), Gerhard Füßl (trombone), Zoltán Kiss (trombone), Wilfried Brandstötter (tuba).

L’ensemble austriaco di ottoni si forma a Vienna nel 1992 dall’incontro casuale dei membri presso la taverna di Josef Mnozil, che darà il nome al gruppo. Il luogo si trova vicino all’Università di musica e spettacolo di Vienna dove tutti i membri all’epoca erano studenti e si sono successivamente laureati.

Finanziata dalla Regione Campania, con la direzione artistica affidata al Maestro Antonio Marzullo, “Un’Estate da Re” vede anche quest’anno un’intensa collaborazione tra il Teatro di San Carlo di Napoli e il Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno. Organizzata e promossa dalla Scabec, società campana per la cultura e i beni culturali, la rassegna – nata da un progetto ideato e sostenuto dal Presidente Vincenzo De Luca nel 2016 per promuovere sia il monumento della Reggia che le realtà musicali campane – è oggi un appuntamento fisso dell’estate della musica lirica e sinfonica in Italia.

A chiudere la tre giorni di concerti nella Piazza Carlo di Borbone l’atteso concerto del M° Muti in programma sabato 10 luglio, con la “sua” Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, in un programma dedicato a Schubert.

La manifestazione è realizzata in collaborazione con la direzione della Reggia, il MIC e con il Comune di Caserta.

Tutte le informazioni su “Un’estate da Re. La Grande musica alla Reggia di Caserta” sono sul sito www.unestatedare.it, compresa la cartella stampa e le foto. Biglietti dai 15 ai 60 euro su www.ticketone.it