Unicef e Pro Loco Caiazzo in piazza per la campagna “Ogni bambino è vita” il 30 e 31 marzo

Caiazzo – I prossimi 30 e 31 marzo l’UNICEF torna in più di 2400 piazze di tutta Italia con l’iniziativa dell’Orchidea, a sostegno della campagna “Ogni bambino è vita” per salvare i bambini colpiti da malnutrizione.

Il 30 sarà possibile acquistare le orchidee presso la sede dell’associazione Pro Loco Caiazzo  “Nino Marcuccio”, sita in piazza S. Stefano Menecillo, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 20.00; mentre il 31 i volontari dell’associazione saranno presenti in piazza Porta Vetere per l’intera giornata, sia con le orchidee, sia con il banchetto per il tesseramento Unpli 2019, che quest’anno dedica la propria tessera a Matera “Capitale Europea della Cultura”.

Invitiamo tutti a sostenere entrambe le iniziative, ricordando che diventare socio della Pro Loco vuol dire promuovere la storia, la cultura e le tradizioni del proprio paese e che la malnutrizione è co-responsabile, ogni anno, della morte di circa 3 milioni di bambini.

L’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia (UNPLI) con oltre 6.200 associazioni Pro Loco iscritte costituisce l’unico punto di riferimento a livello nazionale di queste associazioni (la prima è nata nel 1881) che vantano un totale di circa 600.000 soci. L’UNPLI è iscritta nel registro nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale e all’Albo nazionale del Servizio Civile Nazionale. Le Pro Loco sono associazioni senza scopo di lucro formate da volontari che si impegnano per la promozione del luogo, per la scoperta e la tutela delle tradizioni locali, per migliorare la qualità della vita di chi vi abita, per valorizzare i prodotti e le bellezze del territorio. Esse organizzano manifestazioni in ambito turistico culturale, storico ambientale, folcloristico, gastronomico, sportivo. Sono un punto di riferimento sia per gli abitanti sia per i visitatori di una località.

“Ritornare a casa con un’orchidea UNICEF vuol dire aiutare un bambino a sopravvivere. Nell’arco di questi 10 anni, grazie al sostegno di tante persone abbiamo raccolto 13 milioni di euro che hanno salvato le vite di tanti di bambini in tutto il mondo” – ha dichiarato Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia.

Scegliendo l’orchidea Unicef, spiega una nota, con un contributo di 15 euro, “i bambini potranno ricevere 30 bustine di latte terapeutico utili per salvare le vite di 6 neonati colpiti da malnutrizione acuta; 750 compresse a base di cloro per potabilizzare 1.500 litri d’acqua; 180 dosi di vaccino antipolio per garantire copertura vaccinale completa a 40 bambini; 900 bustine di integratore alimentare; 15 stetoscopi fetali per la cura e diagnosi prenatale”.

Inoltre, a Roma si terrà “Unicef Generation”, una tre giorni (29-31 marzo) di incontri, dibattiti, iniziative aperta a tutti per confrontarsi sui diritti dei bambini e sul loro futuro a 30 anni dall’approvazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza;

testimonial dell’iniziativa lo storico Ambasciatore dell’UNICEF Italia Lino Banfi.

Loading...