Vaccinazione anti Covid-19 per over 80: la gentilezza è il valore aggiunto dei giovani medici del Presidio Ospedaliero di Marcianise

La gentilezza è il valore aggiunto dei giovani medici del Presidio Ospedaliero di Marcianise

Proseguono a ritmo serrato le vaccinazioni dei cittadini casertani presso l’Ospedale di Marcianise, ove si lavora sino a tarda sera utilizzando il Vaccino Pfizer.

L’emergenza Covid-19 ci ha resi tutti più fragili, preoccupati e distanti nei rapporti interpersonali: la paura di contrarre il virus ci impedisce di essere sereni e speranzosi in un futuro migliore, a volte nervosi ed arrabbiati con tutti. Ma c’è un luogo dove i pazienti in attesa di cure sono accolti ed accompagnati con calore, delicatezza e professionalità: il Presidio Ospedaliero di Marcianise, in provincia di Caserta.

Qui il personale medico e paramedico gestisce in modo organizzato e fluido il numero degli ultraottantenni prenotati per effettuare la prima somministrazione del vaccino anti-covid 19 Pfitzer: all’orario indicato sulla prenotazione ci si presenta all’accettazione con la modulistica già compilata (perchè arrivata via mail al proprio indirizzo di posta elettronica al momento della richiesta), così da semplificare le operazioni ed, ordinatamente, pochi per volta, si accede all’ambulatorio.

Un fiore all’occhiello della sanità casertana, dobbiamo riconoscerlo, in un momento di grandi incertezze. E così, ogni anziano accompagnato da un parente prossimo, si predispone nella sala adibita alla somministrazione dello Pfitzer dietro un paravento, accomodato su una comoda poltrona idonea ai prelievi, accudito da personale gentile e abnegato: colpisce la giovane età di tutti gli operatori, visibilmente dedicati ad un lavoro che, mai come in questo ultimo anno, ha i connotati di una vera e propria missione.

Dopo la somministrazione del vaccino è consigliata un’attesa di quindici-venti minuti in una sala adiacente per verificare che non ci siano effetti collaterali, dopodichè un addetto chiama la persona vaccinata e le consegna il foglio di dimissione con la data del prossimo richiamo a distanza di tre settimane.

Le migliaia di persone anziane che da qualche giorno, dunque, si recano all’Ospedale di Marcianise, possono davvero riconoscere che non esistono ne file, ne lunghe attese, ne contestazioni o disguidi come spesso si verificano nelle strutture mediche del nostro territorio e recarsi alle proprie abitazioni sereni e soddisfatti di aver ricevuto un ottimo servigio.

Oltre a varie categorie già vaccinate, entro la fine di febbraio, dovrebbe terminare del tutto la prima fase di vaccinazione, nonchè buona parte della seconda ed ultima vaccinazione. Ai primi di Marzo, si continuerà con la seconda fase di vaccinazione, che occuperà molto meno tempo rispetto alla prima fase, più complessa anche per la schedatura dei vaccinandi.