Anche in Campania parte la campagna per la terza dose di vaccino per i più fragili, priorità alle Rsa

Nella consueta diretta del venerdì il governatore della Campania, Vincenzo De Luca fa il punto della situazione sui contagi, sulla campagna vaccinale, sul green pass e sulle altre misure per il contenimento dell’epidemia.

Alcune posizioni sindacali sono francamente cervellotiche – ha precisato De Luca – Chi non si vuole vaccinare deve avere il tampone gratuito? Cioè tu hai gratuitamente la possibilità di vaccinarti, decidi per fare i fatti tuoi che non ti vuoi vaccinare e alla fine lo Stato ti deve pure pagare il tampone?

Siamo veramente alla follia. Dovrebbero essere i sindacati per primi, oltre che gli imprenditori, a battersi per avere la diffusione della vaccinazione per evitare che l’esplosione di un focolaio Covid costringa a chiudere le fabbriche e a togliere il lavoro agli operai”.

Oggi parte sostanzialmente la campagna anche per la terza dose di vaccino per le persone più fragili. Per la Campania tra le priorità, insieme con i fragili, saranno le Rsa.

Ci stiamo preparando per la terza dose per il personale sanitario e per il personale delle Rsa vedo che si estende l’obbligo alle badanti, agli assistenti domiciliari, ai lavoratori autonomi.

Bene così, più andiamo avanti con la campagna di vaccinazione, più si avvicina la data in cui potremo tornare alla vita normale”.