Vaccini, sospese le sanzioni agli over 50 non vaccinati e proroga fino al 30 giugno

SANCARLO50-700
ENJOY1
delpicar-t-toc
previous arrow
next arrow

Con l’approvazione degli emendamenti della Lega è stato imposto lo stop all’emissione delle sanzioni ai non vaccinati che non sono ancora state inviate e la proroga per pagare quelle già arrivate alla fine di giugno del 2023

Il governo ha riscritto la norma che introduce nell’ordinamento (con l’articolo 633-bis) il reato di “Invasione di terreni o edifici con pericolo per la salute pubblica o l’incolumità pubblica” e il provvedimento, noto come decreto “anti rave”, passa a maggioranza in Commissione Giustizia del Senato e tra le novità introdotte nel testo, con i circa 90 emendamenti, c’è anche la sospensione delle multe per i ‘No-Vax’.

MORRA-SMART
simplyweb2023
previous arrow
next arrow

Erano multati anche i soggetti che a decorrere dal 1° febbraio 2022 non avevano effettuato la dose di richiamo successiva al ciclo vaccinale primario entro i termini di validità delle certificazioni verdi Covid. Le multe sono state emesse dal Ministero della salute per il tramite dell’Agenzia delle entrate-Riscossione.

Il Fisco ha provveduto, sulla base degli elenchi dei soggetti inadempienti all’obbligo vaccinale periodicamente predisposti e trasmessi dal medesimo Ministero, anche acquisendo i dati resi disponibili dal Sistema Tessera Sanitaria sui soggetti assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale vaccinati per Covid.

Alla fine la sanatoria per i no vax è arrivata – ha commentato in una nota Mariastella Gelmini, vicesegretario e portavoce di Azione – In Commissione giustizia al Senato è infatti stato approvato l’emendamento proposto dalla Lega per rinviare l’applicazione della sanzione a chi si è rifiutato di vaccinarsi nonostante obbligato dalla legge. Una vergogna e un insulto a chi si è responsabilmente vaccinato per tutelare se stesso e gli altri”.

Altre sanzioni sono state emesse per i lavoratori ultracinquantenni che sono stati al lavoro senza vaccinazione. In questi casi la multa era fissata tra 600 e 1.500 euro oltre alla sospensione dello stipendio fino ad avvenuta vaccinazione