Il vento forte imperversa su Caserta e provincia: miglioramenti previsti per mercoledì

Provincia di Caserta – La mattinata di martedì 25 settembre sembra aver segnato per i casertani la fine ufficiale dell’estate. Nuvole, temperature in forte calo (dai 16-17 gradi del mattino ai 20 circa nelle ore centrali della giornata) e soprattutto forti raffiche di vento caratterizzeranno le prossime ore.

Il disagio principale è provocato proprio dal vento che imperversa in gran parte della provincia dal tardo pomeriggio di lunedì. I danni provocati finora consistono nella caduta di diversi rami che hanno danneggiato qualche automobile costringendo i vigili del fuoco agli straordinari (già qualche giorno fa in occasione della “bomba d’acqua” che ha inondato Caserta avevano dovuto far fronte a numerose emergenze). Inoltre le raffiche di vento hanno provocato lo spostamento di oggetti non pesanti e sacchetti di rifiuti che hanno occupato le strade della città, mentre sulla statale Nola-Villa Literno una grossa insegna è caduta al suolo mettendo in pericolo gli automobilisti. Il vento finora ha creato i disagi principali nella zona del capoluogo e sul litorale domitio.

La situazione meteo rimarrà simile anche nelle prossime ore e fino alle 20 di mercoledì 26 settembre resterà valido in tutta la regione l’avviso di allerta meteo, relativa a vento forte e mare agitato, emanato dalla Protezione Civile.

Il vento, che spira da nord-est, potrà raggiungere a Caserta nella giornata di martedì i 17-19 nodi (30-40 km/h), ma come riporta meteoam.it, il servizio meteo dell’Aeronautica Militare, alcune raffiche potranno arrivare anche ad 80-90 km/h. Situazione in lieve ma costante miglioramento nella giornata di mercoledì quando, sempre secondo meteoam.it, i venti caleranno d’intensità gradualmente scendendo dai circa 40km/h della mattinata ai 20 del tardo pomeriggio.