A Villa Giaquinto torna la rassegna gratuita “Cinema in erba”: primo film in programma “Il treno per il Darjeeling”

Caserta – Si avvicina l’appuntamento con “Cinema in erba”, la rassegna cinematografica all’aperto che dopo il successo riscosso nel 2017 torna con questa seconda edizione  candidandosi a diventare una tappa fissa dell’estate casertana. La kermesse, così come l’anno scorso, è stata organizzata in collaborazione tra l’associazione Caserta Film Lab e il Comitato per Villa Giaquinto con il patrocinio del Comune di Caserta e sarà completamente gratuita, autofinanziata ed autogestita.

Le proiezioni avverranno a via Galilei, nel centro di Caserta, proprio all’interno di Villa Giaquinto, lo spazio verde che dopo un lungo periodo di incuria è stato recuperato e restituito alla città (ormai oltre due anni fa) grazie all’impegno e alla tenacia di un gruppo di cittadini, soprattutto giovani, che hanno permesso ai residenti e ai bambini della zona di poter nuovamente utilizzare questo luogo di accoglienza e socialità.

Il primo appuntamento con “Cinema in erba” è fissato per martedì 12 giugno alle 21.00, quando nella villetta verrà proiettato “Il treno per il Darjeeling”, film del visionario regista Wes Anderson (quello di “Gran Budapest Hotel” e del più recente “L’isola dei cani”) che ha tra i principali interpreti Adrien Brody, Owen Wilson e Jason Schwartzman. L’opera racconta le vicende di tre fratelli che non si parlano da circa un anno e che su iniziativa di Francis, reduce da un serio incidente stradale, partono in treno verso l’India: durante il viaggio si dipaneranno le tragicomiche avventure dei tre, il cui obiettivo è quello di ritrovare se stessi e il rapporto che un tempo li legava. I fratelli dovranno fare i conti con le figure genitoriali e daranno vita ad un forte confronto familiare, seguendo una tematica che è un classico del cinema di Anderson. Ecco il trailer del film:

“Cinema in erba” propone agli spettatori film, anche di qualche anno fa, che siano artisticamente validi, interessanti dal punto di vista culturale e che rispondano a problematiche strettamente attuali: anche questo contribuisce alla creazione di un ambiente intimo, nel quale settimana dopo settimana le persone possono confrontarsi e conoscersi meglio durante le proiezioni ed i dibattiti annessi.

In totale sono previsti, tra metà giugno e fine luglio, otto appuntamenti, solitamente fissati il martedì sera. Pur essendo ad ingresso libero, l’allestimento della rassegna richiede un grande sforzo anche economico da parte dei volontari, che possono contare solo su qualche piccolo fondo pubblico e sull’aiuto di qualche sponsor: per questo chi vuole può sostenere il progetto acquistando una tantum un biglietto simbolico al costo di 10 euro.

Non c’è ancora un programma definitivo della rassegna ma gli organizzatori hanno già anticipato che tra le pellicole in proiezione ci saranno “Florida project” (“Un sogno chiamato Florida”) di Sean Baker, “Le donne del sesto piano” di Philippe Le Guay ed “Indivisibili” di Edoardo De Angelis: in quest’occasione il regista, che a lungo ha vissuto a Caserta, sarà ospite di “Cinema in erba” per raccontare dettagli e retroscena sul fortunato film che ha ottenuto sei David di Donatello nel 2017.