Villetta Padre Pio, il nuovo annuncio del Comune di Caserta: “Ci siamo, fra pochi giorni l’apertura”

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Il 19 marzo 2021 il Sindaco di Caserta Carlo Marino annunciava l’inizio dei lavori di riqualificazione dell’area grazie ad un finanziamento europeo di 1,2 milioni stanziati per i PICS (Programmi Integrati Città Sostenibili).

Entro pochi mesi – diceva il sindaco –  Villetta Padre Pio sarà un parco inclusivo, senza barriere architettoniche, videosorvegliato: un grande luogo di incontro per bambini, genitori e nonni. Un’operazione di recupero “green” che accoglie le istanze delle associazioni ambientaliste e di tanti casertani, da sempre affezionati a questo spazio.

AUTOMORRA

Pochi pochi mesi no, ma ce l’abbiamo quasi fatta, “Buona rinascita Villa Padre Pio – scriveva il primo cittadino a gennaio –  Un luogo fondamentale per la nostra città, vissuto da giovani, famiglie e anziani. Non solo giochi, ma anche telecamere di sicurezza e tanto altro.
È un bene di tutti, da rispettare e amare. Ci siamo quasi“.

E finalmente ecco giunti gli ultimi interventi prima dell’attesa apertura della rinnovata villetta di Padre Pio. La data di inaugurazione sarà comunicata nei prossimi giorni.

Ricordiamo, giusto per un reminder storico che la Giunta Comunale approvò il progetto esecutivo dei lavori di riqualificazione della Villetta Padre Pio l’8 giungo del 2018. Il progetto era stato ammesso ai finanziamenti della Regione Campania per la progettazione di opere e infrastrutture – Fondo di Rotazione, finanziato a valere sulle risorse del POC Campania 2014/2020 per un contributo totale di 1 milione e 200 mila euro.

“Quello di oggi – dichiarò il sindaco quel giorno – è un passo fondamentale verso il definitivo recupero di una zona strategica per l’intera città e frequentata da tantissime famiglie e bambini. Purtroppo, negli ultimi anni la struttura è stata abbandonata ad una situazione di notevole degrado. Villetta Padre Pio diventerà un vero e proprio parco inclusivo, privo di barriere architettoniche”.