Villetta Padre Pio, la Polizia Municipale di Caserta ferma due venditori abusivi grazie alla videosorveglianza

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Caserta – La rinnovata Villetta Padre Pio è stata inaugurata da poco più di un mese, esattamente lo scorso lunedì 28 marzo. Lo spazio è stato restituito ai cittadini, soprattutto ai bambini, con nuove giostre ed infrastrutture dopo mesi di lavori. Il timore diffuso, tuttavia, era che il vandalismo ed il degrado potessero di nuovo prendere in ostaggio la piazza.

In questo senso la Polizia Municipale di Caserta ha voluto dare un primo segnale pubblicando il comunicato stampa che di seguito riportiamo integralmente:

AUTOMORRA

Nell’ambito del monitoraggio dell’impianto di videosorveglianza della villetta Padre Pio, recentemente installato in occasione dell’inaugurazione della piazza è stato possibile verificare la presenza di venditori abusivi. Lo scorso mese di aprile vi sono stati due interventi al fine di contrastare il commercio abusivo di giocattoli.

Nella prima circostanza (15 aprile u.s.) è stato effettuato il sequestro di numerosi giocattoli per la successiva confisca e distruzione. Il trasgressore alla vista degli agenti si dava a precipitosa fuga.

Nella seconda circostanza (30 aprile u.s.) si effettuava il sequestro di numerosi giocattoli, veniva identificato e sanzionato il trasgressore, casertano di anni 36, in quanto seppur autorizzato per il commercio itinerante effettuava la vendita nonostante il divieto di esercizio di itinere nel centro storico stabilito con Regolamento Comunale vigente dal 2007.

A carico dello stesso veniva elevata la sanzione amministrativa di euro 1.032,00. Inoltre veniva sanzionato per occupazione abusiva di suolo pubblico ai sensi dell’articolo 20 del codice della strada (euro 173,00) e disposto l’ordine di allontanamento dal luogo per le successive 48 ore (c.d. daspo semplice) in quanto esercitava il commercio su aree individuate a maggiore tutela dal vigente Regolamento di Polizia Urbana approvato nel 2017, con l’irrogazione di ulteriore sanzione amministrativa di euro 100,00.

Prosegue senza soluzione di continuità il controllo del territorio al fine di preservare la legalità e il decoro urbano.