Vincenzo Cantiello partecipa a Casa Sanremo 2024. Ricevuto al Comune di Sant’Arpino prima della partenza

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Vincenzo Cantiello parteciperà all’edizione 2024 di Casa Sanremo. L’altro giorno, prima della partenza per la rinomata città ligure, il giovane artista di Sant’Arpino, è stato ricevuto al Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” dal sindaco Ernesto Di Mattia e da alcuni componenti dell’amministrazione comunale tra cui l’assessore alla cultura 𝐆𝐢𝐨𝐯𝐚𝐧𝐧𝐢 𝐌𝐚𝐢𝐬𝐭𝐨, che gli hanno augurato il meglio in vista di questa prestigiosa trasferta, resa possibile anche grazie al generoso impegno della Società “Elba” di 𝐄𝐫𝐧𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐂𝐚𝐩𝐚𝐬𝐬𝐨, presente all’incontro insieme al direttore di PulciNellaMente 𝐄𝐥𝐩𝐢𝐝𝐢𝐨 𝐈𝐨𝐫𝐢𝐨.

Per Cantiello, che quest’anno compirà 24 anni, la partecipazione a Casa Sanremo, inaugurata l’altro giorno dal direttore artistico del Festival Amadeus, rappresenta l’ennesimo riconoscimento nell’ambito di un percorso artistico già caratterizzato da tappe di assoluto spessore.

glp-auto-336x280
lisandro

Il cantante santarpinese, infatti, nel 2014 partecipò da protagonista al talent show di Rai1 “Ti lascio una canzone”, condotto da Antonella Clerici, duettando tra l’altro con la cantante Giorgia. Sempre nello stesso anno vinse la dodicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest. Recentemente, nel 2021, si è classificato al secondo posto della quarta edizione di “All Together Now”, andata in onda su Canale 5 e condotta da Michelle Hunziker, duettando anche con Rita Pavone e J-Ax.

Ora, dunque, è il momento di Casa Sanremo dove Cantiello si esibirà durante la settimana festivaliera. “Una emozionante esperienza”, sentenzia il cantante atellano che aggiunge: “Porterò sul palco i miei inediti (sì, più di uno, e anche qualcosa di fresco!). Sarà un’avventura unica e non vedo l’ora di condividerla minuto dopo minuto sui miei canali social”.

Infine rivolge dei ringraziamenti: “Ringrazio il comune di Sant’Arpino che mi ha aiutato per il progetto di Casa Sanremo. Ringrazio prima di tutto il sindaco Ernesto di Mattia per aver reso tutto questo possibile, per essere venuto a casa mia per complimentarsi con me e per ricordarmi che nel momento del bisogno ci sarebbe sempre stato.

Ringrazio Ernesto Capasso, colui che ha reso possibile la realizzazione del mio progetto a Casa Sanremo, una persona dalla bontà e dall’animo incredibile, che dal primo momento ha speso solo parole gentili nei miei confronti e che mi ha commosso per la sua disponibilità. Ringrazio Giovanni Maisto, che è stata la prima persona a cui ho chiesto aiuto per questo progetto e che subito si è messo in moto senza mai dubitare”.