Vincenzo De Luca: in Campania si arriverà a 3000 contagi da Covid-19 entro i primi di aprile

Contagio da Covid-19 in Campania

Nell’aggiornamento settimanale in diretta sulla pagina Facebook della Regione Campania, il governatore Vincenzo De Luca,  aggiorna la popolazione circa la condizione del contagio da Covid-19 nella nostra regione.

La Campania ha raggiunto quota 750 contagi, con 79 di questi ricoverati in terapia intensiva. Le previsioni stilate in queste ultime settimane pronosticano 1500 contagi entro il 29 marzo con 140 ricoverati in terapia intensiva e 3000 contagi entro gli inizi del mese di aprile. De Luca afferma che su una popolazione di 6 milioni di persone, quali cittadini campani, questi numeri risultano essere ancora gestibili.

Le cause dell’incremento dei contagi in Campania è  dovuto ad una molteplicità di cause, tra le quali: i rientri incontrollati avvenuti nella scorsa settimana, l’inciviltà e l’irresponsabilità dei componenti della popolazione e il picco che ha riguardato circa l’8% del personale sanitario. La regione registra l’80% di cittadini cooperanti, ovvero coloro i quali seguono le direttive nazionali e regionali, ma ciò non sembra bastare:  infatti la Campania mostra un picco del 20% di persone che non rispettano le regole.

La Consip si è impegnata con la Regione Campania per la fornitura di 225 ventilatori polmonari e 621 caschi per la ventilazione entro il 27/29 marzo, sono stati consegnati per il momento solo 5 dei ventilatori polmonari previsti. Per tale motivo la regione ha effettuato una ricerca di mercato propria, con lo scopo di rifornirsi di materiale sanitario.

Con le proprie risorse sono state acquistate 1 milione e 300 mila mascherine Fp2/Fp3 e 1 milione di mascherine chirurgiche, le quali dovranno essere consegnate da un’azienda di Nola entro il prossimo giovedì.

Un altro acquisto regionale riguarda, inoltre, 700 mila kit di test rapidi, i quali presentano un’affidabilità del 90/95%, allo scopo di velocizzare la pratica di individuazione dei positivi al virus.