“Vinti e Vincitori”, a Caserta lo spettacolo per ricordare la vergogna della Shoah

Caserta – Si svolgerà all’interno della Sala Consiliare del Comune di Caserta il tradizionale appuntamento teatrale, previsto in prossimità della Giornata della Memoria, organizzato dalla Compagnia della Città & Fabbrica Wojtyla. Anche nel 2018 lo spettacolo che verrà portato in scena venerdì 26 gennaio alle 17.00 sarà “Vinti e Vincitori”, opera scritta da Patrizio Ranieri Ciu in collaborazione con il compianto penalista Alfonso Martucci, il primo ad interpretare il significativo ruolo del giudice.

“Vinti e Vincitori” è ormai un grande classico e il suo successo è testimoniato dal fatto che ha raggiunto il quattordicesimo anno consecutivo di repliche. Il tema centrale dell’opera è ovviamente la riflessione su una delle ferite mai rimarginate del Novecento, il genocidio del popolo ebraico che costò la vita a milioni di persone nei campi di concentramento nazisti. L’opera racconta un particolare processo a porte aperte in cui a confrontarsi sono coloro che negano l’esistenza dell’Olocausto e coloro che invece lo considerano la pagina di Storia più buia creata dall’essere umano.

Le toccanti testimonianze ricostruite grazie ai documenti dell’epoca fanno propendere il giudice per una decisione molto particolare, quella di lasciare la decisione alla giuria e farsi da parte: quella giuria è metaforicamente rappresentata dagli stessi spettatori, che assistendo allo spettacolo vengono invitati e incitati alla riflessione. Una riflessione che deve portare ad un solo ed unico obiettivo, quello di non dimenticare gli aberranti crimini commessi, dato che  nel giro di pochi anni tutti coloro che hanno vissuto quegli anni bui saranno costretti per motivi anagrafici a lasciare questo mondo.

A vestire i panni del giudice sarà il sindaco di Caserta Carlo Marino, che in questo modo simbolicamente denuncia a nome dell’intera città gli abominevoli crimini compiuti dal nazismo, certificando al contempo l’importanza di una ricorrenza come quella della Giornata della Memoria. Davanti ad un dramma di tali dimensioni l’unica azione possibile da parte di istituzioni e cittadini è quello di unirsi per condannare fermamente ciò che accadde negli anni della Seconda Guerra Mondiale.

Lo spettacolo “Vinti e Vincitori” (ingresso libero) ha il merito di valorizzare il ricordo e avvicinare  chi (per sua fortuna) non ha vissuto quel periodo alla drammaticità di quei giorni.