“Una vita da social”, il 9 aprile a Teano il “truck” della Polizia di Stato della campagna educativa itinerante

Il Truck della campagna
termotecnica-2023
termotecnica-2023
previous arrow
next arrow

Domani, martedì 9 aprile, in piazza Sperandeo a Teano (Ce) si terrà l’evento casertano della campagna itinerante “Una vita da social“. Il personale della Polizia di Stato incontrerà le scolaresche provenienti da diversi Istituti del territorio per sensibilizzare i ragazzi sui rischi e pericoli della navigazione in rete.

La campagna educativa itinerante è organizzata dalla Polizia Postale insieme al Ministero dell’Istruzione e del Merito e sponsorizzata da Google, e rientra nel progetto “Generazioni Connesse“.

lapagliara
lapagliara
GPL-AUTO
previous arrow
next arrow

Il truck multimediale, simbolo della campagna “Una Vita da Social”, sarà presente per educare i giovani alla cultura della sicurezza online e promuovere un utilizzo più responsabile degli strumenti disponibili in rete.

L’iniziativa mira a prevenire episodi di violenza, stalking, diffamazione e molestie online attraverso un’opera di responsabilizzazione dell’uso della parola. Gli studenti avranno l’opportunità di lanciare il loro messaggio positivo contro il cyberbullismo attraverso l’utilizzo del diario di bordo presente sulla Pagina Facebook www.facebook.com/unavitadasocial/.

Questa campagna rappresenta un’imperdibile occasione per sensibilizzare i giovani e, attraverso di loro, l’intera comunità, sulle tematiche della sicurezza online e della corretta comunicazione sui social network.

L’edizione di quest’anno dell’iniziativa si presenta con nuove aggiunte che enfatizzano l’importanza dell’educazione stradale e della lotta contro ogni forma di discriminazione. Già dal 18 settembre, data del suo lancio, l’evento ha fatto tappa in numerose città italiane dal nord al sud del paese.

“Lifestyle Social” ha ottenuto un grande consenso nel corso degli anni. Gli operatori della Polizia Postale hanno incontrato più di 3 milioni di studenti, sia nelle scuole che nelle piazze, insieme a 247.000 genitori e 142.000 insegnanti. In tutto, la loro presenza ha coinvolto oltre 21.000 istituti scolastici, raggiungendo 600 città in tutto il territorio italiano. Le pagine Twitter e Facebook inerenti ai temi della sicurezza online hanno raccolto ben 135.000 like e con 12 milioni di utenti mensili.