Vitulazio: maltratta la madre e tenta di avvelenarla, arrestato dai carabinieri

La stazione dei Carabinieri di Vitulazio
glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Una donna di 57 anni di Vitulazio (Ce) aveva il sospetto che il figlio, che in passato l’aveva maltrattata fisicamente, volesse anche avvelenarla. La scoperta di un laboratorio in soffitta, completo di ampolle e barattoli contenenti polveri di vario colore, l’ha spinta ad installare telecamere a circuito chiuso nella cucina di casa.

Ciò che quelle telecamere hanno registrato il 15 marzo ha confermato i sospetti della donna: il figlio stava aggiungendo una strana polverina bianca nella pentola del cibo e su una penna che la madre usava quotidianamente. Un episodio simile è accaduto il 17 marzo, quando il figlio è stato sorpreso a spruzzare il detersivo sul cibo destinato alla madre, ancora nel tentativo di avvelenarla.

HONDA-LIVE-TOUR
lapagliara
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Dopo quest’ultimo episodio, la madre, preoccupata per la propria incolumità, ha deciso di denunciare il tutto ai carabinieri della Stazione di Vitulazio, in provincia di Caserta.

Durante la sua testimonianza, è emerso che, anche in passato, la signora ha subito violenti attacchi da parte del figlio, che l’ha colpita con pugni al volto e addirittura con una testata. Di recente, il figlio aveva anche minacciato di ferirla con una carabina a molla illegalmente modificata, caricata con munizioni in ferro.

In seguito alla denuncia, i carabinieri hanno effettuato un’ispezione domiciliare e sequestrato le immagini delle telecamere di sicurezza, insieme alla carabina e alle polveri rinvenute nel laboratorio artigianale. Tali elementi saranno sottoposti ad analisi per valutare la loro pericolosità.

Il responsabile, un uomo di 35 anni, è stato arrestato e trasferito presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, dove dovrà rispondere delle accuse di maltrattamenti in famiglia e minacce. Si tratta di un episodio di violenza domestica estremamente serio, che richiede una risposta ferma e decisa da parte delle autorità competenti. La notizia è stata resa nota dal Comando Provinciale Carabinieri di Caserta.