Volalto 2.0 Caserta, il Tribunale accetta il ricorso contro la squalifica del presidente Nicola Turco

La crisi della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta con la relativa battaglia del presidente Nicola Turco contro tutto e contro tutti continua e lo scenario, tra avvocati e battaglie legali, cambia con la stessa velocità di un’azione delle atlete in campo.

Quotidianamente vanno in scena almeno due o tre puntate, sotto forma di comunicati stampa e dichiarazioni infuocate, di quella che ormai sembra una telenovela. Delle “puntate” di oggi vi offriamo soltanto un breve riassunto:

Oggi il presidente Turco ha depositato quattro nuove denunce penali a carico di altrettanti procuratori sportivi accusati di sabotare la Volalto 2.0 scrivendo ad altri procuratori di impedire l’arrivo di nuove atlete al club casertano con il fine ultimo di costringerlo a ritiro dalla serie A1 del campionato italiano di volley femminile. di tali conversazioni, avvenute tramite Whatsapp, esisterebbero gli screenshot. Agli inquirenti il compito di indagare anche attraverso l’analisi degli smartphone degli accusati;

Nei giorni scorsi la Fipav Campania ha inflitto la squalifica nei confronti del protagonista della telenovela, il presidente Turco. Il vice presidente della Volalto 2.0 si troverebbe all’estero per motivi di lavoro e sarebbe dunque impossibilitato ad assumersi l’incarico di presidente. La poltrona vuota nel club rosa-nero impedirebbe tutti i movimenti di mercato si in entrata che in uscita delle atlete che dunque sarebbero bloccate per colpa della federazione.

Per fortuna, notizia giunta nel tardo pomeriggio di oggi, la Corte d’Appello ha accettato il ricorso di Nicola Turco che almeno per il momento rimane presidente del club ( i suoi avvocati avevano richiesto una sospensiva del provvedimento).
Ciò dovrebbe consentire i movimenti di mercato delle atlete rendendo non più necessario il ritiro, paventato negli ultimi giorni, delle due squadre dalla serie A1 e dalla serie C.

Il Presidente ringrazia gli avvocati Iorio e Falco del foro di Santa Maria Capua Vetere e tutta la Federazione. Con questa piccola vittoria Turco dovrebbe non sentire più il bisogno di richiedere risarcimenti economici dei danni che la sua Volalto 2.0 avrebbe subìto, altra eventualità paventata fino a questa mattina.

Ribadiamo che quanto riportato fin qui rappresenta il punto di vista del club Volalto 2.0, espresso attraverso i comunicati stampa diffusi a tutti i mezzi di informazione. Naturalmente garantiamo il diritto di replica a tutti gli altri protagonisti della vicenda.

Seguiranno altri aggiornamenti sulla vicenda, nella speranza di poter tornare al più presto a parlare della Volato 2.0 Caserta soltanto per le gesta delle sue atlete in campo.