Volley femminile: al PalaIlario Primo Memorial per Domenico Noviello

La “migliore gioventù” sul taraflex a San Nicola la Strada a dimostrazione di come lo Sport possa attivamente essere un laboratorio per lo sviluppo e la diffusione della cultura della legalità.
Si terrà infatti martedì 5 giugno, presso il locale PalaIlario, un Torneo di pallavolo femminile per la categoria Under 14 e Serie D intitolato ad una delle vittime della violenza camorrista.
Stiamo parlando del Primo Memorial dedicato alla memoria di Domenico Noviello, imprenditore casertano assassinato dalla camorra a Castel Volturno il 16 maggio di dieci anni fa.
Nato a San Cipriano d’Aversa il 14/08/1943, Noviello, titolare di un’autoscuola, denunciò nel 2001 un tentativo di estorsione ai suoi danni messo in atto da affiliati al clan camorristico attivo nella zona, capeggiato da Francesco Bidognetti detto «Cicciotto ‘e mezzanotte», contribuendo alla successiva cattura ed alla condanna di cinque persone tra cui i fratelli Alessandro e Francesco Cirillo e Pasquale Morrone. Dopo sette anni, è stato poi vittima della feroce e barbara vendetta camorristica
Domenico Noviello è stato insignito alla memoria della medaglia d’oro al valor civile: “Vittima di una estorsione, con encomiabile coraggio denunciava alcuni esponenti della criminalità organizzata, consentendone l’arresto e la successiva condanna. A distanza di alcuni anni dall’evento, mentre era alla guida della propria autovettura, veniva barbaramente assassinato in un vile agguato camorristico. Chiarissimo esempio di impegno civile e rigore morale fondato sui più alti valori di libertà e di legalità”.
Onde ricordarne la memoria e trasmettere il suo esempio alle giovani generazioni, i responsabili dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “VolAlto San Nicola la Strada” – il presidente Vito Stassano e la presidente onoraria Dott.ssa Gabriella D’Ambrosio – hanno fortemente voluto dare vita a questo Memorial in Suo onore.
Più di 80 giovanissime atlete si ritroveranno per rispondere a chi vuole imporre terrore e malaffare come solo lo sport sa fare e cioè scendendo in campo con gioia e voglia di vivere, nel rispetto dei valori sportivi e civili.
La manifestazione, ad ingresso libero e che gode del patrocinio delle Associazioni “FIDAPA” Caserta e “LIBERA” Caserta, avrà inizio alle ore 16.00 e vedrà in campo le squadre della A.S.D. “VolAlto San Nicola la Strada”, della S.S.D.r.l. “VolAlto Caserta” e dell’A.S.D. “Pallavolo Liceo Diaz” di Caserta che disputeranno sei partite fino alle ore 20.30.
Alle ore 21.00 poi le premiazioni a cura del Comitato d’Onore della manifestazione composto, tra gli altri, da Mimma e Matilde Noviello, figlie di Domenico Noviello, dal Prefetto Dott. Vincenzo Panico, Commissario per il coordinamento delle iniziative per le vittime di reati di tipo mafioso, dal Dott. Guido Pasciari, consigliere nazionale FIPAV, dall’Avv. Ernesto Boccia, Presidente del Comitato Regionale FIPAV Campania, dal Prof. Lino Toscano, Presidente del Comitato Provinciale FIPAV di Caserta, dalla Dott.ssa Rosaria Monaco, presidente della FIDAPA Caserta, dall’Avv. Rossella Calabritto, referente Ass. “LIBERA” Città di Caserta, dall’Avv. Gaetano Cinque, Giudice Unico Regionale FIPAV.