“What (Wo)Men Want”, online la parità vista dagli uomini

Si può davvero parlare del ruolo della donna nella società e parità di genere senza coinvolgere gli uomini? La provocazione è forte e da questa parte “What (Wo)Men Want”, una serata informale – in diretta social lunedì 8 marzo alle 21.00 su Facebook – tra soli uomini per discutere e portare le proprie esperienze e proposte in occasione della giornata internazionale della donna.

L’iniziativa, ideata dai giornalisti Martina Orecchio, Gianrolando Scaringi ed Erminia Voccia e dalla blogger e curatrice d’arte Marina Iadicicco, porta davanti le telecamere sei uomini, sei eccellenze (internazionali e di Terra di Lavoro insieme) per fare il punto sui temi femministi più importanti, ma dal punto di vista degli uomini. Edoardo Bucchignani, ricercatore del CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziali), Nicola Caputo, assessore all’agricoltura della Regione CampaniaMichelangelo Giovinale, critico d’arte, Greg Palumbo, dj e produttore musicale, Andrea Petrone, imprenditore, ed Adolfo Russo, avvocato e già docente dell’Università Federico II di Napoli, si alterneranno in due tavole rotonde di circa quaranta minuti per raccontare come, nei propri settori e nella propria esperienza, sia vissuto e valorizzato il ruolo della donna.

L’evento sarà trasmesso in diretta ed in contemporanea da undici pagine Facebook (Informazione Cultura e Spettacolo, CasertaWeb, Radio Primarete, CasertaToday, Asi Campania, Campania Teatro, Michelangelo Giovinale Arte, Il Tifata, Terra di Libri, Terre di Gusto e Campania Sport), una rete di informazione e cultura e associazioni che ha scelto di condividere l’iniziativa mettendo a disposizione il proprio spazio ed i propri utenti. “Un discorso sulla parità di genere non può essere completo senza uno spazio di dialogo che includa anche gli uomini – dichiara Erminia Voccia, tra le organizzatrici dell’evento – e prenda in considerazione il loro modo di vedere l’altra metà del mondo. È l’unico modo per tentare di rompere, una volta per tutto, quei numerosi “soffitti di cristallo” che impediscono alle donne di raggiungere le posizioni apicali nel mondo del lavoro e non solo”.