XXX Sagra del Casatiello: ufficializzato il manifesto. A Sant’Arpino dal 21 al 23 giugno

XXX Sagra del Casatiello: ufficializzato il manifesto
glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

Selezionato il Manifesto per la XXX Sagra del Casatiello. Tante e di qualità le opere degli allievi partecipanti al concorso

“Un manifesto per la XXX edizione della Sagra del Casatiello”

Scelto il Manifesto per la speciale edizione della trentesima Sagra del Casatiello che si terrà a Sant’Arpino dal 21 al 23 giugno 2024. Inizia dunque il conto alla rovescia in vista di uno degli appuntamenti enogastronomici più attesi in Campania.

sancarlolab-336-280
sancarlolab-336-280
previous arrow
next arrow

La macchina organizzativa, coordinata dalla Pro Loco di Sant’Arpino (promotrice e ideatrice dell’evento con il patrocinio del Comune di Sant’Arpino), lavora a ritmo serrato per definire il programma della tre giorni che sarà ufficializzato nelle prossime settimane.

Numerose e di qualità le opere realizzate dagli allievi degli istituti d’arte nell’ambito del concorso “Un manifesto per la XXX edizione della Sagra del Casatiello”.

Come da consolidata tradizione, la Pro Loco all’inizio dell’anno dirama il bando di concorso agli istituti artistici campani affinché i propri allievi possano proporre un’idea di manifesto che caratterizzi l’edizione della sagra per l’anno in corso.

Presso la sede di corso Atellano, entro la scadenza del bando, sono pervenute centinaia di proposte frutto dell’estro e dalla creatività degli allievi. Per nulla facile il lavoro della giuria coordinata dal presidente della Pro Loco Aldo Pezzella e composta da artisti, docenti ed esperti di grafica.

Dopo un paziente lavoro è stato decretato il vincitore del concorso e di conseguenza è stato individuato il manifesto che caratterizzerà l’immagine della speciale edizione della Sagra del Casatiello 2024.

Ad avere la meglio è stato Salvatore Iovinella, allievo della IV B sezione grafica (docente referente prof. Antonio Di Carluccio) del Liceo Artistico “O. Buccini” di Marcianise, guidato dal dirigente scolastico Domenico Caroprese.

Tante, come si diceva, e particolarmente originali le opere presentate da cui è stata scelta quella “vincitrice”, l’autore della quale sarà ufficialmente premiato domenica 23 giugno, nel corso della serata di conclusione della sagra.

Ogni partecipante al concorso riceverà un attestato mentre il vincitore una borsa di studio. Nella sagra, inoltre, sarà allestita una mostra con tutti i bozzetti presentati.

Grande la soddisfazione di Aldo Pezzella che sottolinea: “Di anno cresce sempre più il numero delle adesioni al concorso e la qualità delle proposte che ci sottopongono al punto da rendere la scelta davvero complicata.

Ad ogni modo ringrazio i dirigenti, gli alunni e i docenti delle scuole coinvolte in questo progetto ovvero il Liceo Buccini di Marcianise, il Liceo Sereni di Cardito -Afragola e il Liceo Da Vinci di Aversa. La preziosa collaborazione di queste scuole ci consente di condividere con le giovani generazioni la bellezza di una secolare tradizione, ricca di valori e significati storico – culturali”.